Arte

Grandi maestri dell'arte che dipingevano con la mano sinistra

Diversi studi di storici dell'arte e scienziati hanno dimostrato che alcuni grandi artisti erano mancini, anche se cercavano di nasconderlo.

La scienza associa l'emisfero destro del cervello - responsabile dei movimenti e delle attività del lato sinistro del corpo - alla creatività e al pensiero artistico. Sebbene solo il 10,6% dell'umanità sia mancino, secondo recenti studi scientifici, il numero di artisti che presentano questa condizione naturale sembra empiricamente più alto.

Grandi maestri dell'arte che dipingevano con la mano sinistra 1
La famosa scrittura "speculare" di Da Vinci

Nel corso della storia i mancini sono stati perseguitati e costretti a nascondere la loro condizione, sia a causa delle credenze popolari, ovvero la loro presunta relazione con la stregoneria o la sfortuna che portavano, sia a causa delle leggende bibliche e religiose che li collegavano al diavolo e al male.

Negli anni Novanta lo storico dell'arte e scrittore Philippe Lanthony ha analizzato in dettaglio l'opera di 500 pittori di varie epoche e concludendo che alcuni dei famosi artisti hanno dipinto (solo o parzialmente) con la mano sinistra.

Secondo le scoperte di Lanthony, nella storia, e nelle pennellate, di Michelangelo, Raffaello, Rubens e Picasso, così come di Leonardo da Vinci, Diego Velázquez, Paul Klee, Vincent Van Gogh e Anita Malfatti, ci sono prove che dimostrerebbero il loro essere mancini.

La scrittura speculare di Da Vinci

Grandi maestri dell'arte che dipingevano con la mano sinistra 4
Leonardo da Vinci

Il caso di Da Vinci è particolarmente curioso. La sua famosa scrittura speculare, marchio di fabbrica dei suoi scritti scientifici, fu un'invenzione per poter leggere ciò che stava scrivendo - e non sporcare la carta - mentre lo faceva. Molti dei messaggi "nascosti" e delle teorie scientifiche più innovative del maestro rinascimentale hanno dovuto essere decifrati nei suoi scritti invertiti.

Grandi maestri dell'arte che dipingevano con la mano sinistra 6
Esempio di scrittura "speculare" di Da Vinci

Ma un'unica testimonianza, realizzata all'età di 17 anni, il disegno "Paesaggio con fiume" che la Galleria degli Uffizi di Firenze sostiene essere la sua prima opera, sarebbe la prova che Da Vinci scriveva anche con la mano destra.

Grandi maestri dell'arte che dipingevano con la mano sinistra 8
Paesaggio con fiume, di Leonardo da Vinci

I bottoni di Van Gogh

Per dimostrare il mancinismo di Van Gogh lo storico dell'arte Sven Hendriksen ha condotto un'indagine degna della polizia scientifica.

La sua tesi: alcuni autoritratti in cui Van Gogh è raffigurato mentre tiene il pennello con la mano destra sono stati dipinti davanti a uno specchio.

Gli indizi: uno studio dettagliato di oggetti e abiti del XIX secolo, come il cappotto che indossa nell'"Autoritratto davanti al cavalletto" del 1888. I bottoni, ha scoperto Hendriksen, erano sempre allacciati sul lato sinistro. Pertanto, la mano che tiene i pennelli sarebbe, in realtà, la mano sinistra speculare.

Grandi maestri dell'arte che dipingevano con la mano sinistra 10
Autoritratto davanti al cavalletto, di Vincent Van Gogh

Velázquez e gli specchi

Lo stesso vale per Velázquez, i cui dipinti mostrano le anomalie tipiche della pittura con gli specchi. Secondo gli storici dell'arte questo sarebbe il caso di "Las Meninas", un'opera che, per la posizione stessa degli elementi e dei personaggi, tra cui il pittore stesso, sarebbe impossibile da realizzare senza una complessa serie di specchi. Se così fosse, la mano che tiene il pennello sarebbe effettivamente la mano sinistra.

Grandi maestri dell'arte che dipingevano con la mano sinistra 12
"Las meninas", di Velázquez

Le pennellate di Anita Malfatti

A volte la direzione delle pennellate è l'indizio principale. O anche episodi "nascosti" o dimenticati nella biografia dell'artista. È il caso della brasiliana Anita Malfatti, uno dei nomi più importanti del modernismo dell'America Latina. Da bambina ha subito un incidente che le ha immobilizzato la mano destra per tutta la vita. Ha dovuto allenare la mano sinistra e diventare così mancina, tratto distintivo che ha sempre nascosto per vergogna.

Gli studiosi d'arte hanno analizzato la sua pennellata e, dopo aver trovato le prove dell'incidente, hanno concluso che il tratto unico e particolare dei suoi ritratti deriva proprio dal fatto che li dipingeva con la mano sinistra.

Grandi maestri dell'arte che dipingevano con la mano sinistra 14
The Student, di Anita Malfatti

Scopri altri segreti della storia dell’arte e dei grandi artisti del presente e del passato nel blog di Domestika.

L’opera di questi maestri ti ha fatto venire voglia di dipingere o disegnare? Dai subito un’occhiata a tutti i corsi Domestika dedicati all’illustrazione, al disegno e alla pittura.

Potrebbe interessarti anche:
- 8 fatti interessanti sulla vita e l'arte di Andy Warhol
- 20 musei che puoi visitare online
- 6 documentari sul design da guardare

0 commenti

Accedi o registrati per commentare

Ricevi via email le novità di Domestika